La  difficile  situazione  economica  del  Paese  impone,  anche  nel  settore  sanitario,

scelte  decise,  forse  radicali,  rispetto  alle  quali  la  politica  non  ha  ancora  avviato  un

dibattito  pubblico  serio  e  rigoroso  per  rendere  gli  Italiani  consapevoli  della  gravità

del  momento.      Si  insiste  sul  tema  del  costo  del  servizio  sanitario  nazionale  senza

sottolineare i risultati di salute che esso aiuta a determinare, sottovalutandone altresì

il ruolo di motore dell’innovazione e di volano della crescita economica.

Le  soluzioni  inora  proposte  e,  in  parte  adottate,  non  sono  andate  al  di  là  dei  tagli

lineari  a  tutti  i  livelli  del  sistema.  Si  imporrebbe,  invece,  un  approccio  più  razionale

fondato  su  valutazioni  sistematiche  e  approfondite  delle  conseguenze  sanitarie,

economiche, etiche e sociali delle decisioni che devono essere prese.

Negli ultimi congressi si è discusso prevalentemente di malattie neurodegenerative e

di sostenibilità del servizio sanitario nazionale, basata sull’equilibrio tra innovazione e

disinvestimento e della valutazione etica e d’impatto sociale, che dovrebbero ispirare

scelte basate sul valore e l’equità.

Questo IX Congresso  Nazionale vuole afrontare un tema particolarmente delicato

sul  piano  politico:  come  dare  le  risposte  adeguate  ai  livelli  essenziali  di  assistenza,

anche usando in modo sistematico l’HTA. Fare scelte diicili e sostenibili, mantenendo

le caratteristiche di universalità ed equità, richiede una visione sistemica, consapevole

della  complessità  del  sistema  sanitario,  e  l’impiego  di  metodi  multidisciplinari  e

multidimensionali.

Il  tema  generale  del  Congresso  sarà  “Il  neurologo  del  territorio  tra  prevenzione,

assistenza  e  complessità–fragilità  non  autosuicienza  delle  malattie  neurologiche

croniche“. Esso si articolerà su quattro sessioni plenarie, numerose sessioni parallele

nelle quali saranno presentati sia contributi scientiici proposti dai partecipanti che

workshop e panel su temi speciici.

Le  sessioni plenarie saranno dedicate a:

  • malattie neurodegenerative/neuroiniammatorie-degenerative e livelli essenziali di assistenza
  • HTA e strumenti per la programmazione e la governance sanitaria regionale
  • Parkinson e multidimensionalità e gestione della fase medio avanzata
  • alta complessità diagnostica e appropriatezza prescrittiva nelle malattie neurologiche croniche
  • etica dei ruoli nella gestione multidisciplinare e multiprofessionale delle malattie neurologiche croniche
  • malattie neurologiche croniche: cefalee, epilessia, disturbi del sonno, dolore e percorsi diagnostico terapeutico assistenziali

Programma Congresso