Calzature Ortopediche su Misura

DEFINIZIONE

In passato la realizzazione della calzatura ortopedica era affidata al calzolaio che, non conoscendo la conformazione del piede e le correzioni da effettuare, si limitava a nascondere le deformità in maniera del tutto empirica con risultati spesso inefficienti dal punto di vista funzionale e antiestetici. L’attuale sfiducia nei confronti delle calzature ortopediche deriva proprio da questo modo di operare, che oggi non può più essere giustificato.

Col tempo, infatti, le tecniche costruttive si sono perfezionate e gli studi sempre più approfonditi in merito a questo dispositivo medico ci hanno permesso di ottenere calzature efficaci, molto più leggere e rispondenti alle esigenze estetiche richieste dall’utente.

calcocontrollo

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi il progetto di una calzatura su misura è supportato dalle nuove conoscenze acquisite nell’ambito della biomeccanica podalica, la costruzione è eseguita con regole che mirano a ristabilire la funzionalità del piede tenendo conto dei fattori in statica e dinamica dell’arto inferiore, della colonna vertebrale sfruttando metodiche assistite da sistemi informatici.

Gli elementi costituenti la calzatura ortopedica su misura sono gli stessi che compongono le normali calzature in commercio, con la differenza che alcuni di questi subiscono delle lavorazioni e delle modifiche tali da svolgere azioni correttive sul piede; gli elementi principali che differenziano queste calzature sono:

  • La tomaia, studiata in relazione alla conformazione del piede e della patologia che esso presenta, può essere più o meno irrigidita mediante forti in diverse zone (rigidi, semirigidi, alti, bassi..)
  • Il fondo oltre ad essere rinforzato è lavorabile e può comprendere tacchi, rialzi e speronature particolari sagomati in base alla funzione che deve svolgere

L’intero piano correttivo della calzatura su misura lavora in sinergia e consiste in diversi accorgimenti personalizzati mirati a migliorare l’assetto del piede in fase statica e dinamica.

INDICAZIONI

Le calzature ortopediche su misura presentano varie indicazioni in base alle deformità dei piedi e del compito che devono assolvere, come ad esempio:

  • Correggere la deviazione di un piede avente deformità reversibile. In questo caso la calzatura deve mantenere un andamento fisiologico e seguire l’anatomia del piede, opponendo resistenza contro le forze stesse che determinano la deformità;
  • Consentire una deambulazione fisiologica, anche di fronte ad una deformità non più riducibile. In tal caso la calzatura necessita di accorgimenti tendenti a prevenire peggioramenti;
  • Compensare il reale o apparente accorciamento di un arto;
  • Sostituire la parte mancante di un piede, sostenere il carico e fornire autonomia all’utente;
  • Correggere una malformazione ricorrendo ad accorgimenti realizzati in maniera più estetica possibile;
  • Far fronte alle deficienze funzionali di piede o gamba, causate da una paralisi muscolare.

TIPOLOGIE DI CALZATURE SU MISURA

  • Calzatura con forti rigidi o semirigidi atta a correggere o contenere le patologie del piede e del ginocchio, mantenendo un corretto atteggiamento dell’arto, agendo a livello dell’articolazione tibiotarsica. Per patologie del piede e del ginocchio.
  • Calzatura con rialzo atta a compensare un accorciamento dell’arto o per rivestire un ausilio che necessita di rialzo inglobato della calzatura. È costituita da: calzatura ortopedica su misura e rialzo interno opportunamente modellato.
  • Calzatura per patologie complesse atta a correggere o sostenere un piede con patologie gravi (piede equino varo supinato addotto, piede pronato abdotto).
  • Calzatura con avampiede contenente un opportuno riempimento di completamento del piede parzialmente amputato delle dita o malformato. Per amputazioni delle dita, per riduzioni di lunghezza di un piede nei confronti del controlaterale.
  • Calzatura di rivestimento a tutore e protesi costruita su calco e/o impronta, previo rilievo del grafico e delle misure della parte terminale del tutore o protesi.

 

  • inscatolamento