Solette propriocettive ed esterocettive - Officine Ortopediche Orthogea

Solette propriocettive ed esterocettive

Indicazioni

Le solette propriocettive vengono impiegate nel trattamento dei disturbi muscolo-scheletrici ad origine posturale. Di questi “plantari posturali” frequentemente è fatta richiesta nel trattamento dei disturbi sovrasegmentari (ginocchio, anca e colonna vertebrale) in virtù della loro azione sul sistema tonico posturale, qualora l’origine del problema sia riconducibile ad atteggiamenti posturali poco funzionali.

Caratteristiche Tecniche

Si tratta di dispositivi realizzati su misura a partire da un’impronta podografica o una scansione baropodometrica dei piedi del paziente. Le solette sono estremamente versatili e si adattano facilmente alla maggior parte delle calzature presenti in commercio. La struttura di base è uniformemente piatta e prevede l’apposizione di elementi di stimolo da 2 mm (micro-spessori) posizionati in corrispondenza di specifici punti del piede per ottenere degli adattamenti posturali globali. Gli stimoli vengono stabiliti a monte, in seguito ad una analisi funzionale biomeccanica e posturale da parte del medico o del professionista dedicato.

Questa soluzione si inserisce nell’ampio contesto terapeutico a disposizione dei professionisti sanitari con una serie di vantaggi: azione attiva sulle catene muscolari, riequilibro tonico-posturale e facilità di utilizzo.

Curiosità

Le solette propriocettive vengono impiegate nel trattamento conservativo del piede piatto lasso infantile*. In alcuni casi, infatti, gli specialisti ritengono opportuno intervenire attraverso l’impiego di queste ortesi podaliche per aiutare il corretto sviluppo funzionale e strutturale del piede in accrescimento (dai 4/5 anni in su).

Gholamreza Aminian, Zahra Safaeepour. The effect of prefabricated and proprioceptive foot orthoses on plantar pressure distribution in patients with flexible flatfoot during walking. Prosthet Orthot Int 2013 37: 227